GUIDA BLU 2009: LE MAGNIFICHE 13

residence-club-i-borghi-Villasimius-3.jpg

E’ sempre il Tirreno il mare preferito per le vacanze firmate Legambiente e Touring Club Italiano. Sulle sue acque infatti si affaccia buona parte delle località che conquistano le 5 vele della ‘Guida Blu 2009’ di Legambiente edita dal Touring. Quest’anno, alla ormai classica rosa delle magnifiche 10 si sono aggiunte altre tre località, un totale di 13 ‘gioielli’ che hanno ottenuto dall’associazione ambientalista il massimo dei voti, e quindi le ambite ‘5 vele blu’. Sono l’Isola del Giglio, le Cinque Terre, Domus De Maria, Pollica, Capalbio, Castiglione della Pescaia, Nardò, Baunei, Ostuni, Salina, Noto, San Vito Locapo e Posada. Loro merito è quello di avere un mare pulito, paesaggi da cartolina, spiagge incantevoli ma anche arte, buona cucina e soprattutto rispetto dell’ambiente e attenzione alla sostenibilità. Per il secondo anno di seguito è l’Isola del Giglio a calssificarsi prima assoluta. Nel parco dell’arcipelago toscano, l’isola conquista il gradino più alto del podio “per l’ottima sostenibilità e la tutela dell’ecosistema terrestre e costiero e per aver prestato particolare attenzione al verde pubblico, alla raccolta differenziata e alla mobilità sostenibile”. Con una media di 3,4 vele per località è la Sardegna la regione più ‘invelata’ dell’estate 2009 di Guida Blu, seguita da Toscana (3,03), Puglia (3), Sicilia (2,63), Abruzzo (2,6), Campania (2,56), Basilicata e Marche a pari merito con una media 2,5 vele per località. “Quelli che ogni estate suggeriamo come meta di vacanze nella Guida Blu – spiega Sebastiano Venneri vicepresidente nazionale di Legambiente – sono luoghi che hanno scommesso sulla qualità. Qualità nella gestione del territorio, nell’ erogazione dei servizi, nella manutenzione dei centri storici, nell’offerta enogastronomica. Comuni a cinque vele che garantiscono una vacanza indimenticabile e che, proprio grazie a queste caratteristiche, sopravvivono alla crisi, perché la qualità italiana è un prodotto che non conosce flessioni”. “I nostri riconoscimenti sono frutto del lavoro svolto da Goletta Verde durante i suoi viaggi ma anche del patrimonio di conoscenze delle centinaia di gruppi locali di Legambiente. La Sardegna e la Toscana – aggiunge Venneri – realizzano già da tempo un lavoro esemplare in termini di sostenibilità e tutela ambientale che emerge anche in questa edizione dove troviamo inoltre un netto miglioramento della Sicilia e della Puglia”. Anche quest’anno, per chi preferisca l’acqua dolce, la Guida Blu dedica una sezione alle località che affacciano sui laghi. Sono tre quelle che conquistano le 5 vele: Appiano sulla strada del vino (BZ) in Trentino Alto Adige sul Lago di Monticolo, Fié allo Sciliar (BZ) sempre in Trentino Alto Adige sul Lago di Fié e Massa Marittima (GR) in Toscana sul Lago dell’Accesa. La crisi economica, con il conseguente calo dei consumi, ha investito anche la domanda turistica. Comunque – sottolineano a Legambiente – chi continuerà ad andare in vacanza cercherà sempre di più località con ambiente il più possibile gradevole e integro. Secondo un sondaggio Ue del marzo 2009, la maggior parte degli europei indica la qualità dell’ambiente come attrazione principale (31%), nella scelta delle destinazioni di vacanza, seguita dal patrimonio storico-culturale (24%), non trascurando un corretto rapporto tra qualità/prezzo (33%), più che una mera ricerca di un prezzo basso (16%).  (ansa)

Link Sponsored: http://www.omniablog.net/streaming – Omnia Streaming – Il Paradiso dello Streaming

img_445.jpg
Link Sponsored: http://www.omniablog.net/streaming – Omnia Streaming – Il Paradiso dello Streaming
salina.jpg
Link Sponsored: http://www.omniablog.net/streaming – Omnia Streaming – Il Paradiso dello Streaming
mare.jpg
Link Sponsored: http://www.omniablog.net/streaming – Omnia Streaming – Il Paradiso dello Streaming

 

GUIDA BLU 2009: LE MAGNIFICHE 13ultima modifica: 2009-06-03T19:24:00+00:00da worldeditor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento