LE PROPRIETA’ DELLA CANNELLA: UN RIMEDIO NATURALE PER INFEZIONI E CATTIVA DIGESTIONE

cannellasfusa.jpg

Tutti la conoscono: si sparge sulla panna montata, si aggiunge alla pasta per le frittelle, si mescola al sidro caldo di mele e si trova anche nei dolciumi e nei dentifrici. Aromatizzante d’ eccezione, la cannella è una spezia d’ eccezione ma anche uno dei rimedi più antichi del mondo per la cura di infezioni, dolore e problemi digestivi. La cannella (Cinnamomum zeylanicum) appartiene alla famiglia delle lauracee, cui appartengono anche l’ alloro, l’ avocado, la noce moscata e il sassofrasso. E’ originaria dell’ Asia meridionale e viene utilizzata sotto forma di corteccia interna essiccata. Usata per secoli dagli erbari cinesi e dai guaritori ayurvedici dell’ India, oggi le sue proprietà sono riconosciute per dare beneficio a varie parti del corpo.

LA CANNELLA CONTRO INFEZIONI E FUNGHI: Una buona ragione scientifica per aromatizzare dentifrici e colluttori con la cannella sta nel fatto che è un potente antisettico che elimina molti batteri, funghi e virus cariogeni e patogeni. Se ne possono approvare i benefici spargendo un pò di cannella polverizzata su tagli o escoriazioni, dopo averli detersi accuratamente. Una possibile applicazione per la cannella è infatti quella di carta igienica impregnata della spezia: da uno studio tedesco risulta che la spezia sopprime completamente il batterio dell’ Escherichia coli, che provoca infezioni all’ apparato urinario, ed il fungo Candida albicans, responsabile di infezioni vaginali.

LA CANNELLA CONTRO CATTIVA DIGESTIONE E GONFIORE ADDOMINALE: Oltre ad aromatizzare i cibi, la cannella facilita la digestione poiché favorisce la scissione dei grassi. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista britannica Nature, questa azione si esplica attraverso la stimolazione della tripsina, un enzima digestivo. La cannella è indicata per curare la cattiva digestione, la tensione addominale, il gonfiore e la flatulenza.

MODALITA’ D’ IMPIEGO DELLA CANNELLA: Per preparare un infuso speziato e dolce, usare mezzo cucchiaino di erba polverizzata per una tazza di acqua bollente, lasciando in infusione per 10-20 minuti ed eventualmente filtrando. La dose massima è di tre tazze al giorno. L’ infuso di cannella non va somministrato ai bambini di età inferiore ai 2 anni. Per curare piccoli tagli ed escoriazioni, detergere accuratamente la zona interessata e cospargere con un po’ di cannella in polvere.

APPROFONDIMENTI: La cannella o cinnamomo è una spezia assai diffusa in occidente quanto in oriente. Vengono chiamate ugualmente cannella piante diverse. Le due più frequentemente usate come spezie sono la Cinnamomum zeylanicum, e la Cinnamomum aromaticum.

  • SAPORE: Ha un aroma secco e pungente, che ricorda quello dei chiodi di garofano con una nota pepata. La cannella dello Sri Lanka ha un aroma ugualmente profumato, ma meno aspro e più dolce.
  • COME SI USA: È usata in molti modi differenti da secoli. La tradizione occidentale la preferisce impiegata nei dolci di frutta, specie di mele, nella lavorazione del cioccolato, di caramelle e praline, come aroma in creme, nella panna montata, nella meringa, nei gelati e in numerosi liquori. La tradizione orientale e creola la usa anche nel salato, in accompagnamento di carni affumicate e non. Entrambe la amano come aromatizzante del tè.
  • A CHI FA BENE: Contiene tannini, acido cinnamico nell’olio essenziale, eugenolo (oltre 50 composti aromatici e terpenici), canfora. Usata tradizionalmente contro le infreddature e come antibatterico e antispastico, le viene oggi riconosciuta scientificamente la capacità di abbassare il colesterolo e i trigliceridi nel sangue, contribuendo a alleviare i disturbi dell’ipertensione; inoltre esercita una funzione antisettica sui disturbi dell’apparato respiratorio. La medicina Ayurvedica e quella cinese la usano per i problemi mestruali, nel trattamento delle febbri, in alcuni disturbi intestinali e per i problemi legati al freddo in quanto ha un effetto riscaldante sul corpo. L’olio essenziale di cannella ha una forte attività antimicotica e favorisce la circolazione periferica se frizionato sulla pelle.

Mezzo cucchiaino di cannella al giorno è sufficiente per ridurre la quantità di zuccheri nel sangue di chi soffre di diabete di tipo 2, di colesterolo e trigliceridi. La scoperta – pubblicata sull’autorevole «Diabetes Care» – l’ha fatta in modo quasi casuale Richard Anderson, uno scienziato statunitense del US Department of agriculture’s human nutrition research center di Beltsville (Maryland) mentre stava studiando gli effetti del cibo comune sui livelli dello zucchero nel sangue. Ci si aspettava che i pazienti diabetici ai quali era stata somministrata la torta di mele, l’«apple pie», uno dei piatti preferiti dagli americani che ha tra gli ingredienti la cannella, avessero una impennata del glucosio, invece proprio questa spezia lo teneva a bada. Una sostanza contenuta nella cannella, un polifenolo MHCP, solubile in acqua, attiva i recettori dell’insulina e lavora in sinergia con questo ormone nelle cellule che si occupano di bruciare o metabolizzare il glucosio. Per sperimentarne il funzionamento si sono fatti test di laboratorio ed esperimenti in Pakistan con volontari affetti da diabete di tipo 2. Una somministrazione di 2-3 grammi al giorno di cannella in polvere dopo i pasti in poche settimane riduceva il livello di zucchero nel sangue del 20 per cento rispetto ai pazienti del gruppo controllo. Inoltre la cannella aveva un ulteriore effetto benefico, abbassando il livello di colesterolo cattivo e i trigliceridi nel sangue. «Non suggerisco – ha dichiarato Anderson – di mangiare quantità maggiori di torta alle mele o panini alla cannella, ma soltanto di aggiungere la spezia in polvere a ciò che si mangia normalmente».

cannella.jpg
Cinnamomum_verum1.jpg
omeopatia-e-cannella-una-spezia-che-cura-infezioni-dolore-e-disturbi-digestivi.jpg

 

LE PROPRIETA’ DELLA CANNELLA: UN RIMEDIO NATURALE PER INFEZIONI E CATTIVA DIGESTIONEultima modifica: 2009-03-11T03:28:00+00:00da worldeditor
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “LE PROPRIETA’ DELLA CANNELLA: UN RIMEDIO NATURALE PER INFEZIONI E CATTIVA DIGESTIONE

  1. uso da qualche anno la cannella .la consumo preparandomi delle tisane , ma anche masticando e poi ingoiando un pezzo di tronchetto . ho scperto da solo che è veramente efficace a livello intestinale . mi ha eliminato un bel po’ di problemi.

  2. cercavo una risposta più precisa sulle proprietà benefiche della cannella e leggendo questo vostro articolo ho avuto la certezza delle qualità benefiche di questa spezia tanto usata in cucina – ma io lo pensavo già da molto tempo che aveva dei benefici di ampio spettro e finalmente ho trovato grazie al vostro articolo come curare il mio colesterolo e abbassare i valori ballerini del mio diabete- Infinitamente Grazie!!!

  3. sono diabetico insulinico,ed ho scoperto da poco l’uso della cannella regina in polvere ma non so ancora la quantità che devo usare giornalmente, chi dice mezzo cucchiaiono da tè basta chi dice un cucchiaini, chi addirittura bere tre tazze di acqua con l’infusione di un cucchiaino di cannella al giorno chi sa dirmi la dose esatta da consumare al giorno? grazie

Lascia un commento